top of page

Toh! Guarda chi c'é? Harry Styles!




Toh! Ma guarda un po' chi ti incontro!


Oggi pomeriggio io e Alessandro eravamo nei pressi di Marylebone, lungo il viale che costeggia Regent's Park.


Camminavamo a fianco sul grande marciapiede commentanto la bellezza dei palazzi.

Io come sempre distratta da mille particolari: gli alberi, le colonne bianchi dei crescent, gli sportivi che uscivano dal parco.


Ad un certo punto sono costretta a ritornare con l'attenzione sul mio marciapiede perchè altri 3 ragazzi, uno accanto all'altro, stavano venendoci incontro e non c'era spazio per tutti. Qualcuno doveva spostarsi.


Uno di questi, tra l'altro era impossibile non notarlo: indossava un maglione lunghissimo, parecchio sformato ma di un verde così fluo che non vedevo dai tempi dalla pubblicità di Campus, lo shampoo alla melaverde.


Alle fine, quello che indietreggia è Alessandro. Così io passo accanto al ragazzo fluo che mi dice Hi, e mi sorride, guardandomi dritta negli occhi.


È un sorriso ovviamente di cortesia, tra sconosciuti che ricambio per gentilezza, rispondendo a mia volta Hi.

Lì per lì penso solo: però, carino con quegli occhiali.


Solo dopo ho fatto caso che con quel mezzo sorriso sul viso voleva dirmi: Eh sì, sono proprio io, anche se non l'hai ancora realizzato.


Infatti, il tempo di darmi le spalle dico ad Alessandro: Ale ma è #HarryStyles. E lui: Who?


Harry Styles, con amici. Sarà uscito da una di queste abitazioni. E lui di nuovo: WHO? Così forte che lo avrà sentito di sicuro.


Spero solo che Harry abbia capito che il boomer era Ale, e che io, anche grazie a voi, sono generation Z.


E vabbè, certo, Z nell'animo!


E tu, conosci Harry Styles e la sua musica? Raccontami

Comments


bottom of page